Venerdì, 16 Ottobre 2015 08:57

“Usura” bancaria Un “male sommerso” o un errore di valutazione?

Written by Avv. Maria Giovanna Deiana
Rate this item
(2 votes)

sol FotorLa definizione e la legittimità del tasso di interesse nei contratti bancari ha dato vita negli anni ad un ricco contenzioso, in considerazione del quale il Legislatore è più volte intervenuto.

Un aspetto particolare che oggi, colpa anche la gravissima congiuntura economica che ha colpito famiglie ed imprese, è motivo di contenzioso “seriale” in materia bancaria, estremamente tecnica e complessa, e cui bisogna avere riguardo ai fini della valida determinazione del tasso di interesse, è il carattere usurario dello stesso.

Sull’argomento punto di partenza per le considerazioni che seguono e lo sviluppo di dibattiti interessanti è la recente pronuncia del Tribunale di Verona che il 12 settembre 2015, che ha affrontato, ancora una volta,  la problematica della cumulabilità del tasso corrispettivo con quello moratorio, ai fini della verifica del rispetto del tasso soglia ex lege 108/96.

Sostiene il Tribunale l’infondatezza giuridica di detta cumulabilità giacchè in contrasto con gli artt. 644 c.p. e 1815, c.2, c.c., aventi ad oggetto i soli interessi remunerativi. 

Ma va precisato che secondo il D.L. 29.11.2008 n.280 (convertito nella L. 2/2009) gli interessi, le commissioni e le provvigioni derivanti dalle clausole, comunque denominate, che prevedono una remunerazione, a favore della banca, dipendente dall’effettiva durata dell’utilizzazione dei fondi da parte del cliente sono comunque rilevanti ai fini dell’applicazione dell’articolo 1815 del codice civile, dell’articolo 644 del codice penale e degli articoli 2 e 3 della legge 7 marzo 1996, n. 108.

Ma vi è il Ministro dell’economia e delle finanze che, sentita la Banca d’Italia, emana le disposizioni transitorie in relazione all’applicazione dell’articolo 2 della legge 7 marzo 1996, n. 108, per stabilire il limite previsto dal terzo comma dell’articolo 644 del codice penale, oltre il quale gli interessi sono usurari.

Già il tribunale di Milano con ordinanza di rigetto a ricorso ex art. 702 bis cpc del 28.1.2014 ha fornito una diversa interpretazione della sentenza della Corte di cassazione 350/2013 , sicuramente più approfondita ed in linea con l’interpretazione fornita dalla stessa, escludendo la cumulabilità degli interessi corrispettivi con quelli moratori nella verifica del superamento del tasso soglia dell’usura.

Il Giudicante, con la citata ordinanza, rigettava la richiesta del correntista di condanna della banca alla restituzione degli interessi pagati e delle ulteriori spese accessorie non dovute, affermando che la Suprema Corte con la citata sentenza del 2013 non si sarebbe mai espressa nel senso voluto dal ricorrente (ossia che al fine della verifica del rispetto tasso soglia vadano cumulati tasso corrispettivo e tasso di mora) avendo invece unicamente affermato il principio ritenuto corretto anche dal Giudice milanese secondo il quale “si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui sono promessi o convenuti a qualunque titolo e, quindi, anche a titolo di interessi moratori”.

È evidente, nel ragionamento del Tribunale, che la maggiorazione cui si riferiva la Corte con la sentenza n. 350/2013 riguardasse unicamente la modalità di pattuizione del tasso di mora che, vieppiù, nel caso concreto, era di per sé usurario.

Ma facendo qualche passo avanti rispetto anche alla citata ordinanza, sul punto si deve osservare che non giova alla tesi criticata anche dal Tribunale veronese neppure il consueto richiamo all’inciso “a qualunque titolo” di cui all’art.1 D.L. 29 dicembre 2000 n. 394 (conv. in L. n. 24/2001) posto che:
a) si ha riguardo a norma di “interpretazione autentica” degli artt. 644 c.p. e 1815, comma 2, c.c., univocamente destinata ad individuare il momento di rilevanza temporale della convenzione usuraria, fermo restando l’originario ambito oggettivo delle norme interpretate;

b) la norma, sul piano della tecnica legislativa, soffre di evidenti pleonasmi (come è reso chiaro anche dall’uso di locuzioni ridondanti quale quella degli interessi “promessi o comunque convenuti”) che suggeriscono prudentemente di ravvisare nell’inciso “a qualunque titolo” null’altro che un’ulteriore enfasi destinata semplicemente a rimarcare l’inclusione nel tasso soglia di qualsivoglia interesse, purché remunerativo, quale che sia il nomen attribuitogli dalla parti;

c) tale esegesi trova definitivo riscontro sistematico nella successiva disciplina di cui all’art. 2 bis, comma 2, del D.L. 29 novembre 2008 n. 280 (conv. nella L. 2/2009) in forza della quale il tasso soglia va individuato secondo il metodo di rilevazione della Banca d’Italia, con esclusione quindi del cumulo predicato.

In conclusione, seguendo la linea di tali Giudici parrebbe irrazionale ravvisare il superamento del tasso-soglia ex legge 108/96, raffrontando il risultato dei tassi cumulati con il diverso (e ovviamente minore) tasso fissato nei decreti ministeriali trimestrali che quel cumulo, invece, escludono. 

Read 1855 times Last modified on Lunedì, 10 Luglio 2017 19:33

Utilizzo Cookie

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner ne acconsenti l'uso. Buona navigazione dallo Studio Legale Deiana Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy di www.studiodeiana.org

Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.

Titolare del Trattamento dei Dati

Studio Deiana Avvocati e Consulenti
Via San Lorenzo 4
07029 Tempio Pausania (OT)
P.I. 01671120903 C.F. DNE SVT 66L 11L 093A

Indirizzo email del Titolare: studiolegale.sdeiana@gmail.com

Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di Utilizzo, nome, cognome e email.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L’eventuale utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall’Utente.
Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità di trattamento

Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell’organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.

Luogo

I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.

Tempi

I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.

Finalità del Trattamento dei Dati raccolti

I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Interazione con social network e piattaforme esterne e Contattare l'Utente.

Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.

Dettagli sul trattamento dei Dati Personali

I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

Ulteriori informazioni sul trattamento

Difesa in giudizio

I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione per la difesa da abusi nell'utilizzo di questa Applicazione o dei servizi connessi da parte dell’Utente.
L’Utente dichiara di essere consapevole che al Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.

Informative specifiche

Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.

Log di sistema e manutenzione

Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente.

Informazioni non contenute in questa policy

Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.

Esercizio dei diritti da parte degli Utenti

I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.

Questa Applicazione non supporta le richieste “Do Not Track”.
Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, l'Utente è invitato a consultare le rispettive privacy policy.

Modifiche a questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.

Informazioni su questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy policy, redatta partendo da moduli predisposti da Iubenda e conservati sui suoi server.

 

 

studio deiana logo withe

Lo Studio Legale Deiana è a disposizione per la consulenza legale previo appuntamento con lo studio di Tempio Pausania 
Via San Lorenzo 4 - 07029 TEMPIO PAUSANIA (OT) | Tel. 079.630606 Fax 079.634324 | Piazza Regina Margherita 28 - 07026 OLBIA (OT) | Tel. 0789.51953 Fax 0789.564453
Piazzetta degli Archi - 07021 PORTO CERVO (OT)  | Tel. 0789.51953 Fax 0789.564453
LONDON
P.IVA 01671120903 - C.F. DNE SVT 66L 11L 093A

studio deiana logo withe

 

Studio Legale Deiana

Lo Studio è aperto al pubblico

dal lunedì al venerdì

dalle 8.45 alle 12.30

e dalle 15.30 alle 19.15

I legali ricevono solo previo appuntamento.

phone icon  +39 079 630606

email icon2  info@studiodeiana.com

   

   

 
Pubblicazione1

 

engel